Item added to your cart

NORDICA JOURNAL

FIS WORLD CUP SLALOM @ MADONNA DI CAMPIGLIO (ITA), COMMENTATO DA PAOLO DE CHIESA

23-12-2017

Le luci dei riflettori hanno inondato di colori il canalone Miramonti, teatro di uno degli slalom più belli del circus. Ha vinto Hirscher, ma questa volta stupisce ancor più come. In testa a metà, il fenomeno scivola in curva destra sul traverso prima del ginocchio, finendo completamente fuori linea sul palo successivo: impossibile rientrare senza fermarsi! Difficile calcolare il tempo perso, scontato escludere la vittoria. Invece, perdonato parzialmente dal manto, duro e compresso ma non ghiacciato, il fenomeno si è esibito in un colpo di reni da spezzare la schiena a un bue, rimettendosi in pista con tale veemenza da bruciare il muro, nonostante due arretramenti al limite. Il mondo dello sci ha assistito ad un crescendo inarrestabile sino al filo di lana, tagliato da Marcel 4 centesimi prima dello svizzero Aerni e 5 davanti a Kristoffersen. Se il rosso crociato ha brindato al primo podio della carriera in coppa, il norvegese non si è certo accontentato di prenderle dal grande rivale... dopo una pausa caffè! In casa azzurra, se non fosse per i veterani, buio pesto. Ci hanno pensato gli intramontabili Moelgg e Gross a metterci una pezza, il primo con un 7° posto dal sapore amaro, frutto di una retrocessione dal 4° parziale per aver combattuto con i pali a bracciate fuori tempo, il secondo con un 9° posto, recuperato con un'ottima seconda dopo essersi arenato in fondo al muro della prima.

 

Become a Nordican
and connect with us