Articolo aggiunto al carrello

Una guida per prenderti cura dei tuoi scarponi Nordica: con i nostri consigli dureranno tutta la vita!

Congratulazioni e grazie per aver scelto Nordica! I tuoi scarponi sono l’attrezzatura più importante per sciare. Ti connettono all’attacco e ti permettono di sciare con precisione, energia ed eleganza. Tengono i tuoi piedi caldi, confortevoli e asciutti e inoltre li proteggono. Prendetevi cura di loro come meritano, ti ricompenseranno con una vita di ricordi. Ecco come.

Utilizzo e cura di tutti i giorni

1. Proteggi le tue suole

I tuoi scarponi sono fatti per sciare. A lungo. Le loro suole, in particolare la punta e il tacco, sono state progettati e realizzati per rispettare i rigidi standard ISO 5355 al fine di assicurare la compatibilità con gli attacchi degli sci. Punta e tacco consumati possono compromettere l’operazione di attacco agli sci e la tua sicurezza. Tutti gli scarponi Nordica Racing e On Piste hanno una classica suola tutta d’un pezzo che trasmette energia in modo istantaneo tra il tuo piede e lo sci.  La tecnologia Detachable Cat Tracksâ può salvare le tue suole dall’usura su superfici ruvide e abrasive rendendo più semplice camminare con gli scarponi da sci ai piedi. Ricordati sempre di custodire i Cat Track in una busta in plastica richiudibile per evitare di perderli. I Nordica All Mountain e Sport Performance hanno plastiche e gomma ISO 5355: punta e tacco possono essere sostituiti al bisogno.

 

2. Tre concetti chiave: caldo, pulito e asciutto

Una cura base per gli scarponi equivale a una bella giornata sulla neve. Inizia e finisce con piedi, calzini e scarponi caldi, puliti e asciutti. Le parole chiave sono pulito e asciutto.

 

Inizia la tua giornata di sci con piedi puliti e asciutti. La maggior parte delle ghiandole sudoripare (circa 250.000) sono nei tuoi piedi.

Bagnato + freddo = piedi freddi.

Mentre il sudore, di per sé, è inodore, il sudore unito ai batteri dei piedi sporchi o dei calzini può favorire la nascita di cattivi odori.

Piccola prevenzione = grande cura.

 

I calzini da sci, come gli scarponi, sono fatti per sciare: indossali solo quando sei pronto a calzare gli scarponi. I calzini da sci sono disponibili in diversi spessori o pesi e sono realizzati in lana, seta o materiali sintetici per favorire la traspirazione dei vostri piedi e per tenerli al caldo. Evita il cotone in quanto trattiene il sudore. Idealmente dovresti acquistare diverse paia di calzini da sci identiche a quelle che indossavi quando hai comprato i tuoi nuovi scarponi. Il passaggio ad una calza spessa può cambiare la calzata dei tuoi scarponi e le sensazioni che provi. Se i tuoi piedi sudano molto, ti consigliamo di applicare una polvere di talco o un antitraspirante prima di indossare i calzini da sci, e di cambiare le calze da sci a pranzo. Assicurati che siano liberi di grinze che possano causare punti di pressione. Se scii per tanti giorni consecutivi, lava le calze tutti i giorni e lasciale asciugare durante la notte, in modo da averne sempre un paio pulito e asciutto.

 

Poche cose sono peggiori di calzare scarponi gelidi all'inizio di una giornata altrimenti perfetta. Anche se i piedi sono caldi, puliti e asciutti, calzare scarponi freddi vuol dire umidità e quindi piedi e scarponi bagnati. Non lasciare mai gli scarponi in macchina, nella veranda sul retro o in macchina durante la notte, soprattutto se hai intenzione di sciare il giorno dopo.
 

3. Come indossare i tuoi scarponi

Gli sciatori possono avere modi diversi di indossare i loro scarponi. Alcuni iniziano sempre con il piede sinistro, altri il destro. Alcuni si piegano in avanti, altri si piegano all’indietro. In ogni caso, prima di chiudere gli scarponi, aprite sempre il gambetto e verificate che il piede si trovi nella sede corretta, che la linguetta sia perfettamente allineata e che gli overlaps siano in posizione. Chiudere gli scarponi con la linguetta sporgente rispetto agli overlaps può danneggiare sia la linguetta che lo scafo.

 

Le leve di chiusura più critiche in ogni scarpone sono quelle che chiudono la caviglia e la tengono in posizione (la seconda o la terza leva nella versione classica overlap a quattro leve, e la leva intermedia nella versione a tre leve come ad esempio la serie Nordica Ace). Più velocemente le chiudi, e prima trovi il tuo fit  ideale per te.

 

4. La cura giornaliera dopo sci

Alla fine di ogni giornata di sci, asciuga gli scarponi con un asciugamano e allaccia le leve prima di riporli nel bagagliaio. Porta scarponi sporchi possono portare a cattivi odori, muffe e funghi. Una volta che sei a casa, prendi l'abitudine di pulire e asciugare le scarpette, le suole e lo scafo prima di riporli. L'umidità nei tuoi scarponi in combinazione con il calore può, nel tempo, portare a un cattivo odore, a muffe e funghi. E nessuno vuole trovarsi in questa spiacevole situazione.

 

 

5. Prenditi cura delle tue scarpette

Dopo aver sciato ogni giorno, rimuovi le scarpette e le suolette dai tuoi scarponi così possono asciugarsi nel modo corretto.

 

Ecco come:

 

     1. Allenta gli strap, slaccia gli scarponi e sgancia le leve di chiusura.

  1. Tieni la parte inferiore del gambetto con una mano e afferra la parte posteriore della scarpetta con l’altra.
  2. Spingi delicatamente la parte superiore della scarpetta verso la punta dello scarpone finché non esce dallo scafo.
  3. Asciuga l’esterno della scarpetta, rimuovi il plantare e mettilo all’aria aperta.
  4. Porta la linguetta in avanti e lascia che si asciughi all’aria aperta.

 

Se si scia molto, il boot dryer è un grande investimento. Asciuga gli scarponi senza l’utilizzo di aria calda diretta facendo circolare l'aria al loro interno. NON utilizzare un asciugacapelli o lasciare scarpette e suolette direttamente su una fonte di calore o troppo vicino ad essa. Tutti gli scarponi Nordica Racing, On Piste e i top di gamma della categoria All Mountain e degli Sport Performance hanno rivestimenti di sughero che sono modellabili sui vostri piedi. Riscaldando gli scarponi rischiate di rovinare quella calzata personalizzata.

 

 

6. Cura per i vostri scafi


I gambetti e gli scafi sono fatti di plastica, diversa a seconda del tipo di scarpone. Tutti gli scarponi Racing, On Piste, e i top di gamma dell’ All Mountain e degli Sport Performance sono fatti in TPU (poliuretano termoplastico) scelto per le caratteristiche di rigidità e le eccellenti proprietà di restituzione dell’energia dopo la flessione. I Boot fitters amano il TPU perché è un ottimo materiale facile da lavorare.

 

Il Polietere è meno rigido e ha prezzi più contenuti, ecco perché lo si utilizza negli scarponi da donna, in quelli per gli sciatori intermedi, in quelli per i principianti e i bambini. Il Triax è una plastica leggera ancora meno rigida, facile da lavorare e utilizzata principalmente per realizzare la parte superiore degli scarponi o i gambetti.

 

Queste plastiche posso rovinarsi quando sono esposte al calore diretto e ai raggi UV. Mai mettere lo scafo a contatto diretto o vicino una fonte di calore che può fondere, modificare la forma o rendere la plastica più fragile e romperla. Non conservare i tuoi scarponi alla luce diretta del sole perché i colori possono sbiadirsi e con il tempo rovinare la plastica.

 

Dopo ogni giornata di sci gambetti e scafi vanno puliti dentro e fuori. Poi lasciali all’aria o usa un boot dryer. Se lo scafo è particolarmente bagnato, rimuovi le suola o la zeppa per verificare che non rimangano umide. L’umidità trascurata nello scafo può rovinare la scarpetta e portare a muffe e cattivi odori.

 

7. Ricomponi i tuoi scarponi

Una volta che le suole, le scarpette e gli scafi sono asciutti, è ora di rimettere insieme i pezzi dei tuoi scarponi.

 

  1. Assicurati che lo scafo sia sganciato e che le leve di chiusura siano staccate.
  2. Metti lo scarpone su una superficie solida (il pavimento o la tua coscia) e tienilo fermo con una mano.
  3. Tieni la scarpetta giusto sotto la caviglia, inserisci la punta dentro lo scafo e metti con cura la scarpetta dentro lo scafo più velocemente possibile.
  4. Togli la mano, mettila dentro la scarpetta e in modo gentile ma fermo metti la scarpetta dentro lo scafo finché non si trova nella corretta posizione.
  5. Usa la tua mano per controllare che la scarpetta sia messa in maniera appropriata nello scafo e pronta ad ospitare il tuo piede.
  6. Infila la lingua dentro la scarpetta, in modo che non ostruisca la plastiche che si sovrappongono allo scafo.
  7. Apri il gambetto per assicurarti che ogni cosa sia messa al suo posto.
  8. Chiudere gli scarponi con la lingua che sporge dallo scafo può danneggiare sia la lingua che lo scafo
  9. Stringi le leve di chiusura in modo da chiuderle senza che siano troppo tese.
  10. Sistema lo strap di chiusura.

 

 

La cura dopo una stagione di sci

1. Prepara i tuoi scarponi per l’estate

Alla fine della stagione sciistica lava gli scafi (dentro e fuori) con acqua calda e un detergente non invasivo come quello per lavare i piatti. Non utilizzare detergenti forti che possono danneggiare la plastica. Asciugali all’aria aperta. Non sei di corsa.

 

Con un panno umido strofina la parte esterna di ogni scarpetta e il fondo delle suolette. Asciuga all’aria aperta. Non lavare a macchina o a mano le scarpette Nordica e non utilizzare detergenti forti o solventi che possono danneggiarle.

 

Quando tutto è asciutto, ispeziona gli scafi, le scarpette, le suolette e leve di chiusura per cercare segni di logoramento o usura. Accertati che le leve di chiusura funzionino correttamente e che tutti i rivetti e le viti siano a posto.

Sostituisci o ripara le parti mancanti.

2. Metti in scatola gli scarponi per l’estate

Dopo che i tuoi scarponi hanno passato il check, conservali in una borsa per scarponi asciutta e pulita e posizionali in un posto fresco e senza umidità. Evita i posti (le soffitte dei cottage e garage) dove i tuoi scarponi possono essere esposti ai nidi di topi e di piccoli animali.

Ski hard, take care, have fun!

 

 

 

 

Altre domande?

 

  1. Tutto ciò non è troppo eccessivo?

SONO I TUOI SCARPONI. Se la cura diventa un’abitudine, sarà facile rimuovere le scarpette e le suole e risistemare il tutto in meno di un minuto. Non contando, ovviamente, il tempo di asciugatura. Adesso chiediti: quanto valgono per te i ricordi di giornate sugli sci?

  1. Quanto durano i tuoi scarponi?

La leggenda vuole che Ingemar Stenmark, il più grande sciatore alpino nella storia con oltre 86 vittorie mondiali e olimpiche, abbia gareggiato tutta la sua carriera da adulto con gli stessi scarponi. Al contrario, molti professionisti e molti sciatori cambiano in maniera religiosa scarponi ogni anno.

 

Dunque, quanto possono durare i tuoi scarponi? La risposta dipende da te. Quanto spesso scii? Dove scii? Quanto pesi? La lista potrebbe andare avanti… Detto questo, se vogliamo parlare di numeri prendendoti cura dei tuoi scarponi potranno accompagnarti sulla neve per tante bellissime giornate prima che le scarpette inizino a deteriorarsi, i flex iniziano ad essere più morbidi e ottenere una buona calzata inizi ad essere difficile.

Dacci dentro sulle piste, stai attento e divertiti!

 

 

 

 

 

Dave Fonda
View Also
Become a Nordican
and connect with us