Articolo aggiunto al carrello

I sette errori più comuni che commettono gli sciatori quando comprano i nuovi scarponi

 

 

Per alcuni sciatori, l’acquisto degli scarponi è il rito più atteso di ogni inverno. Per altri, è una cosa da posticipare il più possibile. A complicare le cose, al giorno d’oggi, la possibile scelta tra moltissimi modelli differenti. Meglio comprare scarponi racing o all mountain, freeride o freestyle? Meglio una normale calzata frontale o i modelli formati da tre parti con la linguetta esterna? C’è ancora qualcuno che produce scarponi a calzata posteriore?

 

Cosa deve fare uno sciatore? Si può cominciare imparando a evitare i sette errori più comuni che si fanno al momento dell'acquisto.

 

 

 

Errore numero 1: non investire in un buon boot fitter


L'acquisto di scarponi da sci può essere estremamente facile. Scegli una marca e modello. Paghi… e ne paghi le conseguenze! In alternativa, si può puntare su un buon boot fitter. Scegliendo quest'ultima opzione puoi godere della preziosa consulenza di esperti, di un servizio personalizzato a vita, di una persona di fiducia che ti consiglia parti di ricambio e manutenzione. Ma soprattutto puoi godere di scarponi che vestono perfettamente il piede e consentono di sciare nel migliore dei modi. Questo è un vero affare!

 

Puoi trovare un buon boot fitter attraverso il consiglio del tuo maestro, istruttore, allenatore e altri sciatori di cui hai stima.

 

Capirai che hai fatto la cosa giusta quando il boot fitter inizierà a farti queste domande: posso vedere i tuoi vecchi scarponi? Cosa ti piace e cosa non ti piace di loro? Perché li cambi? Che tipo di sciatore sei? Dove scii di solito? Quanto spesso scii? Scii tutto il giorno o solo metà giornata? Andrà avanti a farti domande mentre esamina la tua posizione, misura i tuoi piedi (lunghezza, larghezza, collo del piede e archi) e cerca di ridurre la sconcertante offerta che si trova nei negozi ad appena uno o due scarponi da sci.

 

Un buon boot fitter poi ti dirà come dovresti sentire lo scarpone quando lo indossi. Il piede deve sentirsi comodo ma compresso. Lo scarpone dovrebbe sembrarti un po’ corto e stretto. È normale. Le scarpette cominceranno ad accomodarsi dal momento in cui inizierai a sciarci. Gli scarponi racing e di alta gamma sono caratterizzati di solito da scarpette più sottili e rigide, che diventano più comode lentamente e in minor misura. Come regola generale, i professionisti e gli esperti esigono scarponi più corti con una vestibilità più stretta e più aderente. Se in negozio ti senti perfettamente a tuo agio con gli scarponi, con ampio spazio per muovere le dita dei piedi, significa che sono troppo grandi (Vedere errore numero 3).

 

Errore numero 2: l'acquisto di scarponi troppo grandi

 

Gli esperti del settore stimano che oltre il 75% degli sciatori alpini acquista scarponi da sci che sono una o due misure troppo grandi per i loro piedi. Scarponi di una misura in più, o troppo larghi, possono compromettere qualsiasi controllo sugli sci. Per i principianti e gli sciatori in fase di apprendimento, la sensazione è quella di guidare un trattore-rimorchio con le gomme lisce e senza servosterzo. Per gli intermedi e gli esperti, scarponi grandi possono sollecitare punti di pressione, essere la causa di piedi freddi, di ematomi agli alluci, dolori alle tibie, e della perdita di piacere, o anche di interesse per lo sci. Per non parlare del costo aggiunto di dover cambiare un acquisto sbagliato.

Se proprio devi commettere un errore, è meglio se compri uno scarpone un po’ più piccolo. Un buon boot fitter può allungare, limare, deformare o allargare uno scarpone di buona qualità fino a una taglia piena. è quasi impossibile restringere uno scarpone da sci grande.

 

 

Errrore numero 3: L'acquisto del last o della larghezza sbagliati

 

Negli scarponi da sci la “last size” si riferisce alla larghezza gli scarponi nel punto più largo, l'avampiede o pianta del piede. Fino a poco tempo fa, per i prodotti dedicati alle alte prestazioni e al racing la larghezza della pianta dello scarpone era tra i 93 e 98 millimetri, mentre gli scarponi per principianti e intermedi in genere avevano un last più ampio (102 -106mm). Ne conseguiva che, per accogliere i loro piedi, gli sciatori esperti con la pianta del piede larga dovessero comprare scarponi che erano troppo lunghi.

 

I produttori ora costruiscono scarponi high performance e racing in una maggiore varietà di forme (da 93 a 105 mm) e alcuni offrono modelli personalizzati ancora più ampi. Un buon boot fitter garantirà che il last degli scarponi corrisponda alla larghezza del vostro piede. La soluzione non è comprare una taglia in più, è scegliere la larghezza della pianta dello scarpone corretta.

 

 

Errore numero 4: scegliere un flex non adatto

 

In passato gli sciatori con i piedi stretti spesso si sono trovati ad acquistare scarponi morbidi e oversize o scarponi racing stretti e rigidi, indipendentemente dal loro livello. Ancora una volta, i produttori hanno risposto offrendo scarponi con differenti varietà di flex (di solito da 60 a 150 per gli uomini e 50 a 110 per le donne): più alto è il numero, più rigido è lo scarpone. Come le misure delle scarpe, numeri di flex - o indici - variano da produttore a produttore.

 

Un buon boot fitter ti consiglierà gli scarponi con un flex adatto alle tue caratteristiche, al peso, alle capacità e allo stile di sciata. Come regola generale, gli amanti della velocità più forti e più pesanti hanno bisogno di scarponi più rigidi e robusti.

 

Errore numero 5: puntare solo all’estetica

 

Oggi gli scarponi vengono realizzati in tanti diversi stili, forme e colori: è facile trovare quello che ti piace. Ma se non si adattano ai tuoi piedi, alle tue esigenze, alle tue capacità o al tuo budget non sono fatti per te. Detto questo, molti uomini e donne comprano scarponi che si abbinano ai loro sci o alle tute da sci, a prescindere da come in realtà si adattano al loro piede.

 

Se il giusto abbinamento è un must, inizia con lo scegliere scarponi che si adattino alle tue caratteristiche, poi considera l’aspetto estetico.

 

Errore numero 6: copiare l’amico!

                                                        

Solo perché qualcuno giura che il modello X è perfetto, questo non significa che sia quello giusto per te. Nei buoni negozi di attrezzatura da sci puoi trovare una varietà di brand. Ogni marchio ha la sua forma, i suoi last, i suoi flex e le sue caratteristiche, ed ognuno offre del materiale di livello. Fidati del boot fitter, non dei tuoi amici, per trovare la migliore marca e il miglior modello per te.

 

Errore numero 7: millantare alte prestazioni...

 

Nello sci due cose non mentono mai: le tracce che i nostri sci lasciano sulla neve e i segni che la neve lascia sui nostri sci. Solo perché scendi da una pista nera non vuol dire che sei un esperto. Essere onesti è sempre la politica migliore. L'ultima cosa che un buon boot fitter vuole è vendere gli scarponi sbagliati.

 

Un ringraziamento speciale a Marc-André Fournier di UBAC Ski Vélo a Bromont, Quebec per la sua preziosa assistenza nella stesura di questo articolo - . Df

 

Dave Fonda
View Also
Become a Nordican
and connect with us