DEALER: ITALIA - IT
LA NOSTRA STORIA NEWSLETTER REGISTRAZIONE PRODOTTO BOOTFITTING ACADEMY CONTATTI
NORDICA JOURNAL

FIS WORLD CUP SLALOM @ ADELBODEN (SWI), COMMENTATO DA PAOLO DE CHIESA

09/01/2018

Più che una pista di slalom, sembrava un piscina inclinata. Invasa dal colorante blu del gigante, finito ovunque, la Kuonisbargli ha dovuto sopportare il caldo, arrivato a punte di 12 gradi sopra zero, sfaldando il manto. Viste le condizioni, la neve ha tutto sommato tenuto, non consentendo però, nonostante i 4 secondi di distacco richiesti, di qualificarsi a chi partiva dietro, salvo tre eccezioni. Ha vinto Hirscher: che strano! Autore di una gara tattica, gestita con intelligenza e margine, soprattutto nella ripresa, dovendo scendere nelle buche e sugli scalini scolpiti dai 29 atleti prima di lui, Marcel non si è esibito in numeri da circo, se non in una sterzata di piedi da annali in fondo al muro della ripresa, un recupero prodigioso fruttatogli il rientro in carreggiata senza decelerare. Alle sue spalle, ancora una volta Matt, ancora una volta battuto per un pugno di centesimi, 13, a sua volta lasciatosi in scia, 3 centesimi, un Kristoffersen sul punto di una crisi di nervi: il conto delle gare perse quest'anno per pochissimi centesimi reclama vendetta! Degli azzurri, a buon fine solo Gross, 6° da 8° con una seconda percorsa in fluidità e a livello dei migliori, mentre Moelgg, 9° al giro di boa, si è fatto scardinare da un errore nella parte alta, franando nelle retrovie.

"Become a Nordican and connect with us"
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER